Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Windows 11: accedi ai file del tuo smartphone Android con Esplora File

Scopri come il prossimo aggiornamento di Windows 11 permetterà di navigare tra i file del tuo smartphone Android direttamente da Esplora File, migliorando l'integrazione tra dispositivi.
  • La nuova funzionalità permetterà di visualizzare e accedere ai file degli smartphone Android direttamente da Esplora File su Windows 11.
  • Un toggle dedicato sarà disponibile per attivare la funzione, richiedendo l'autorizzazione dal dispositivo Android per accedere ai contenuti.
  • Questa integrazione sarà prima testata nel programma Windows Insider prima di essere rilasciata al pubblico tramite il canale stabile.
  • Altre novità recenti includono l'utilizzo degli smartphone come webcam wireless per PC.

Windows 11 continua a evolversi, e una delle novità più attese riguarda l’integrazione con gli smartphone Android. Secondo indiscrezioni, un futuro aggiornamento potrebbe consentire di visualizzare e accedere ai file degli smartphone Android direttamente da Esplora File di Windows 11. Questa novità, scoperta da @PhantomOfEarth su XDA Developers, introdurrebbe un toggle dedicato all’interno di Esplora File per attivare la funzione.

Una volta attivata la modifica, Windows 11 richiederebbe l’autorizzazione dal dispositivo Android per accedere ai contenuti. Concesso il permesso, sarà possibile navigare tra le cartelle e i file del dispositivo mobile direttamente dal PC Windows, senza dover utilizzare metodi alternativi come cavi USB o servizi di cloud storage.

Cross Device Experience Host will make device show up in File Explorer in future update, toggle for hidden in app for. pic.twitter.com/9zwomWwdTz — PhantomOcean3 🌳 (@PhantomOfEarth) June 8, 2024

L’idea è allettante e comoda, ma al momento non ci sono ulteriori dettagli su come funzionerà esattamente la feature, né su quando Microsoft la renderà disponibile al pubblico. È probabile che venga prima testata nel programma Windows Insider prima di essere rilasciata a tutti gli utenti tramite il canale stabile. Nonostante la mancanza di dettagli precisi, è evidente che Microsoft continua a migliorare l’integrazione tra Windows 11 e i dispositivi Android. Un esempio di questo è la funzione Quick Share (ex Nearby Share), che permette di condividere file in modo più efficiente. L’ultima modifica nella beta dell’app, introdotta a fine maggio, prevede l’introduzione del QR Code per il pairing tra due dispositivi.

Windows 11: accesso ai file di Android da Esplora File

L’interfaccia tra Windows 11 e gli smartphone Android è già soddisfacente, ma Microsoft continua a cercare nuove soluzioni per integrare i dispositivi sulla piattaforma mobile del “robottino verde” con il suo ultimo sistema operativo. La notizia di un futuro aggiornamento dell’OS potrebbe consentire la visualizzazione e l’accesso ai file sul cellulare utilizzando Esplora File.

L’utente PhantomOfEarth su X ha individuato un nuovo toggle su Windows 11 che rende possibile abilitare questa funzionalità. Dopo aver attivato la funzione, Windows 11 chiederà una richiesta di autorizzazione allo smartphone per accedere ai file. Concessa l’autorizzazione, gli utenti dovrebbero poter accedere allo smartphone direttamente da Esplora File di Windows 11.

Non ci sono molte altre informazioni su come funzionerà questa nuova feature, né su quando Microsoft deciderà di renderla disponibile su larga scala. Probabilmente verrà proposta nel programma Windows Insider prima di essere fruibile per tutti nel canale stabile.

Oltre a questa novità, Microsoft ha reso possibile utilizzare gli smartphone come webcam wireless per computer. Questa funzione permette di sfruttare la fotocamera dello smartphone al posto della webcam integrata nel PC, spesso di qualità non eccelsa, o di evitare l’acquisto di una soluzione esterna, acquisendo un segnale video ad elevata risoluzione e ben definito.

Lo smartphone sarà davvero a portata di mano su Windows 11

Il connubio tra PC Windows e smartphone si fa sempre più stretto. Al 10 giugno 2024, si profilano interessanti novità per Windows 11, il popolare sistema operativo che anima PC e portatili di milioni di utenti in tutto il mondo. Una nuova funzionalità per una migliore sincronizzazione con gli smartphone è in arrivo.

L’integrazione tra smartphone e Windows 11 non è una novità degli ultimi mesi. È stata particolarmente sviluppata da Microsoft, soprattutto negli ultimi anni, con il rilascio di importanti novità per l’app Collegamento al tuo telefono. La novità dietro l’angolo è coerente con i recenti sforzi di Microsoft. Il colosso di Redmond è infatti in procinto di rilasciare una nuova funzionalità per accedere allo storage dello smartphone tramite Esplora File, l’applicativo di Windows che permette la navigazione tra le cartelle del PC e ogni unità di memoria connessa al dispositivo.

Le immagini in basso, screenshot acquisiti da PhantomOfEarth e condivisi su X, mostrano che la novità è in fase di sviluppo. Sarà possibile abilitare nelle impostazioni di Windows 11 la possibilità di mostrare le cartelle dello smartphone in Esplora File. Sarà inoltre possibile abilitare la modalità di connessione dello smartphone come webcam aggiuntiva per il PC, una funzionalità implementata anche in Android 15.

La funzionalità per mostrare le cartelle dello smartphone in Esplora File su Windows 11 richiederà il permesso di accesso dell’utente tramite una finestra di dialogo dedicata. Una volta inizializzato, sarà possibile accedere allo smartphone direttamente da Esplora File, come qualsiasi periferica di memoria connessa al PC. Ipotizziamo che questa funzionalità sia connessa con Collegamento al tuo telefono, permettendo una sincronizzazione in tempo reale dello storage dello smartphone mentre si lavora o si studia con Windows 11. Una comodità non da poco.

La funzionalità è ancora in fase di sviluppo, ma forse la vedremo presto. Aspettiamo che arrivi con i prossimi aggiornamenti di Windows 11, prima per chi ha aderito al canale Beta.

Windows 11: presto possibile trasferire file dal telefono con Esplora File

Da smartphone a PC Windows con pochi clic tramite Esplora File? Grazie a una nuova funzione di Windows 11, il trasferimento di file con dispositivi mobili potrebbe diventare più rapido e comodo. Implementata con Cross-Device Experience Host, la funzionalità consentirà di visualizzare il contenuto del telefono direttamente da Esplora File.

Secondo quanto affermato da PhantomOfEarth, Microsoft è al lavoro in questo senso, anche se non ci sono idee concrete per il rilascio effettivo. L’introduzione di questa funzione potrebbe rendere telefono e PC parte di un unico sistema, con lo spostamento di file che avverrà con pochi semplici clic.

Questa novità ha scatenato l’entusiasmo degli utenti Windows, alcuni dei quali hanno definito l’implementazione come il miglior aggiornamento di Windows 11 proposto da Microsoft.

Cross Device Experience Host will make device show up in File Explorer in future update, toggle for hidden in app for time. pic.twitter.com/9zwomWwdTz — PhantomOcean3 🌳 (@PhantomOfEarth) June 8, 2024

L’integrazione dello smartphone in Esplora File è l’ultima delle implementazioni di Windows 11. L’update più significativo relativo a Windows 11 24H2, disponibile da pochi giorni, include sfondi HDR, Wi-Fi 7 e altre novità che rendono il sistema operativo più completo del passato. In attesa dell’introduzione del trasferimento dati da smartphone a PC con Esplora File, la compatibilità con la tecnologia Wi-Fi 7 è uno degli aspetti più interessanti introdotti su Windows 11, rendendo le connessioni wireless più veloci e affidabili rispetto al passato.

Bullet Executive Summary

In conclusione, l’integrazione tra Windows 11 e gli smartphone Android rappresenta un passo significativo verso una maggiore sinergia tra dispositivi. La possibilità di accedere ai file del proprio smartphone direttamente da Esplora File di Windows 11 non solo semplifica il trasferimento di dati, ma rende l’interazione tra i due dispositivi più fluida e immediata. Questa funzionalità, una volta rilasciata, potrebbe rivoluzionare il modo in cui gestiamo i nostri file quotidianamente.

Una nozione base di tecnologia correlata a questo tema è il concetto di cloud storage, che permette di salvare e accedere ai file da qualsiasi dispositivo connesso a Internet. Tuttavia, l’integrazione diretta proposta da Microsoft elimina la necessità di passare attraverso servizi di terze parti, offrendo un’esperienza più immediata e sicura.

Per chi è più esperto, un ulteriore approfondimento potrebbe riguardare le API di comunicazione tra dispositivi, che consentono a diversi sistemi operativi di interagire tra loro in modo seamless. Queste API sono cruciali per lo sviluppo di funzionalità come quella descritta, permettendo una sincronizzazione in tempo reale e un accesso sicuro ai dati.

Questa nuova funzionalità di Windows 11 non solo migliorerà la produttività, ma potrebbe anche stimolare una riflessione su come la tecnologia può essere utilizzata per semplificare la nostra vita quotidiana. In un mondo sempre più connesso, la capacità di integrare diversi dispositivi in un unico ecosistema operativo rappresenta un passo avanti significativo verso un futuro più interconnesso e efficiente.


Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *