Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Sospeso improvvisamente l’aggiornamento Windows 11 24H2: cosa c’è dietro?

Microsoft interrompe senza spiegazioni il rollout dell'aggiornamento Windows 11 24H2 per gli Insider. Scopri le possibili motivazioni e le implicazioni per gli utenti.
  • Microsoft sospende il rollout dell'aggiornamento Windows 11 24H2 per gli Insider senza fornire spiegazioni ufficiali.
  • La funzione Recall potrebbe essere la causa della sospensione, a causa delle preoccupazioni sulla privacy e sicurezza.
  • Il sistema operativo di Microsoft è utilizzato nel 46% dei PC da gaming, secondo i dati di Steam.

Microsoft ha messo in pausa il rollout dell’aggiornamento Windows 11 alla versione 24H2 per gli Insider del canale Release Preview, senza fornire una spiegazione ufficiale. La notizia è stata diffusa tramite un aggiornamento silenzioso nel post originale che annunciava il rilascio dell’aggiornamento, pubblicato il 22 maggio scorso. Non è chiaro se la sospensione sia temporanea o definitiva, né quali siano le motivazioni alla base di questa decisione. Il post afferma che il rilascio verrà ripreso nelle prossime settimane.

In risposta alle domande sull’aggiornamento, Brandon LeBlanc del team di Windows Insider ha dichiarato di non avere nulla da condividere oltre a quanto riportato nel blog post, aggiungendo che stanno lavorando per riprendere il rollout a breve.

Alcuni ipotizzano che la sospensione possa essere collegata a modifiche alla funzionalità Recall, disponibile solo sul canale Release Preview. Altri sostengono che la causa possa essere la scoperta di bug o problemi di compatibilità non previsti. Microsoft non ha rilasciato alcuna comunicazione ufficiale sulla situazione, alimentando il mistero e lasciando gli Insider con più domande che risposte.

La funzione Recall ha scatenato polemiche riguardo alla privacy e alla sicurezza, con alcuni utenti che sono riusciti a farla funzionare anche su computer con hardware non supportato. Inoltre, è stato reso disponibile un tool per testare le nuove feature anzitempo.

Windows 11 continua a crescere tra i giocatori. Secondo i dati di Steam, il sistema operativo di Microsoft è utilizzato nel 46% dei PC da gaming.

Microsoft Sospende la Distribuzione di Windows 11 24H2 per gli Insider

Microsoft ha sospeso la distribuzione dell’aggiornamento Windows 11 24H2 per gli utenti iscritti al canale Release Preview del programma Windows Insider. La decisione è stata annunciata nel post di lancio del 22 maggio della nuova release, senza una spiegazione ufficiale esplicita. “Sospendiamo l’implementazione di Windows 11, versione 24H2 nel canale Release Preview. Riprenderemo l’implementazione nelle prossime settimane”.

Windows 11 24H2, sospesa la distribuzione della prima build, ha colto di sorpresa molti utenti, non essendo state fornite spiegazioni dettagliate sui motivi della decisione. Il motivo probabile è legato alle modifiche di Microsoft sulla funzione Recall per PC Copilot+, in risposta alle preoccupazioni sulla sicurezza dei dati. La funzionalità era prevista per la build di Release Preview, ma con le ultime build di Canary e Dev, è stata estesa anche ad altri canali.

La distribuzione di Windows 11 24H2 per gli utenti Insider riprenderà nelle prossime settimane, ma non è presente una data precisa. La nuova release, di tipo “major”, porterà novità come sfondi HDR, supporto Wi-Fi 7, il comando Sudo per Windows, e Rust nel kernel di Windows. Inoltre, gli utenti potranno creare archivi 7-zip e TAR direttamente da Esplora file, oltre agli archivi ZIP già supportati.

Windows 11 24H2 Ritirato dal Canale Release Preview

In una decisione imprevista e temporanea, Microsoft ha scelto di non rendere più disponibile la versione di anteprima dell’aggiornamento 24H2 per Windows 11 all’interno del canale Release Preview del programma Insider. La software house non ha confermato il motivo, ma è probabile che la causa sia la presenza di bug o problemi gravi segnalati dagli utenti.

Il canale Release Preview perde Windows 11 24H2, ma la fase di test riprenderà nelle prossime settimane, dopo le correzioni necessarie. Il pacchetto, pubblicato per tutti nella seconda metà dell’anno (mesi di settembre od ottobre), è l’update più importante del 2024 per il sistema operativo. Porterà funzionalità inedite come Recall, abbandonando caratteristiche obsolete come l’assistente virtuale Cortana e il codec audio AC-3 WordPad.

Il programma Insider di Windows 11 permette agli utenti di ricevere in anteprima le nuove build della piattaforma, ed è strutturato in tre canali: Dev, Beta e Release Preview. Quest’ultimo ha accolto la 24H2 il 22 maggio, essendo il più stabile e rappresentando lo step precedente al rollout dell’aggiornamento nella versione definitiva.

La conferma del ritiro è giunta da una nota aggiunta sul blog ufficiale alcune settimane dopo. “Temporaneamente mettiamo in pausa la distribuzione della versione 24H2 di Windows 11 nel canale Release Preview. Riprenderemo il rollout nelle prossime settimane”.

Windows 11 24H2: Sospesa la Distribuzione dell’Aggiornamento

In due laconiche righe pubblicate nel post che annunciava la disponibilità di Windows 11 24H2, Microsoft ha affermato di aver sospeso la distribuzione del pacchetto di aggiornamento. La pubblicazione del pacchetto Windows 11 24H2, il terzo feature update nella storia del sistema, era attesa tra settembre e ottobre 2024. Alla fine di maggio scorso, Microsoft confermava la pubblicazione sotto Release Preview, una versione di anteprima aggiornata, destinata a un’ampia platea di utenti.

Nella nota diramata, i tecnici della società di Satya Nadella osservano: “Abbiamo sospeso la distribuzione di Windows 11 24H2 nel canale Release Preview. Riprenderemo nelle prossime settimane”. Questa decisione comporta che chi digita Insider nella casella di ricerca di Windows 11 e sceglie Impostazioni Programma Windows Insider per aderire al programma di test delle versioni di anteprima (canale Release Preview), non riceverà più Windows 11 24H2 fino a quando Microsoft non ripristinerà la distribuzione.

Il temporaneo ritiro dal canale Release Preview potrebbe posticipare la distribuzione della versione finale dell’aggiornamento. La pubblicazione della versione finale potrebbe slittare più avanti nella prossima stagione autunnale. UUP dump continua a fornire script per il download: le indicazioni su come provare Windows 11 24H2 restano valide.

Microsoft ha deciso di ritirare l’anteprima pubblica ma non ha chiarito perché interrompere la distribuzione di Windows 11 24H2. Facile ipotizzare che il polverone sollevato dalla funzionalità Recall, disponibile nella versione destinata ai dispositivi dotati di chip ARM, abbia giocato un ruolo. Dopo le proteste, la società ha deciso di renderla opzionale per evitarne l’attivazione automatica durante l’installazione del feature update. Questo “cambio di rotta” necessita di un intervento diretto sull’immagine dell’update.

Tanti utenti, dopo aver aggiornato da Windows 11 23H2 alla release di anteprima 24H2, hanno iniziato a riscontrare messaggi di errore relativi a RunDLL, un componente di Windows che permette di eseguire funzioni in libreria DLL. Il problema, che non interessa chi ha un’installazione da zero, sembra collegato al Program Compatibility Assistant Service (PCA Service), un servizio che monitora i programmi e avvia attività. I bug segnalati dagli utenti riguardano anche la gestione dello sfondo desktop, il comportamento anomalo di applicazioni come Word che sembrano congelate, e il blocco dei videogiochi caricati attraverso la piattaforma Steam.

Bullet Executive Summary

La sospensione del rollout di Windows 11 24H2 nel canale Release Preview rappresenta un evento significativo nel panorama tecnologico moderno. La decisione di Microsoft, sebbene temporanea, solleva importanti questioni sulla gestione degli aggiornamenti software e sulla sicurezza dei dati. La funzionalità Recall, al centro delle polemiche, evidenzia le sfide legate all’implementazione di nuove tecnologie in un ecosistema complesso come quello di Windows.

Il Program Compatibility Assistant Service (PCA Service) è un esempio di come i servizi di compatibilità possano influenzare l’esperienza utente. Questo servizio monitora i programmi e avvia attività per garantire che le applicazioni funzionino correttamente su nuove versioni del sistema operativo. Tuttavia, come dimostrato dai problemi riscontrati con Windows 11 24H2, anche i servizi di compatibilità possono introdurre bug e problemi imprevisti.

Inoltre, la gestione delle librerie DLL (Dynamic Link Library) è un aspetto cruciale nello sviluppo di software per Windows. Le DLL consentono di condividere codice e risorse tra più applicazioni, migliorando l’efficienza e riducendo la duplicazione del codice. Tuttavia, la gestione delle DLL può essere complessa e soggetta a errori, come dimostrato dai messaggi di errore RunDLL riscontrati dagli utenti di Windows 11 24H2.

In conclusione, la sospensione del rollout di Windows 11 24H2 offre un’opportunità per riflettere sulle sfide e le complessità della gestione degli aggiornamenti software. Invitiamo i lettori a considerare come le tecnologie avanzate, come i servizi di compatibilità e le librerie DLL, influenzano l’esperienza utente e la sicurezza dei dati. La trasparenza e la comunicazione aperta da parte delle aziende tecnologiche sono essenziali per mantenere la fiducia degli utenti e garantire un’implementazione sicura ed efficace delle nuove funzionalità.


Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *