Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Importante: la nuova trascrizione vocale di WhatsApp rivoluziona la messaggistica

WhatsApp introduce la trascrizione dei messaggi vocali nella sua ultima beta. Scopri come questa funzione può migliorare la tua esperienza di utilizzo.
  • La nuova funzione di trascrizione vocale è disponibile nella versione beta 2.24.15.5 di WhatsApp per Android, con supporto per inglese, spagnolo, portoghese brasiliano, russo e hindi.
  • WhatsApp garantisce la privacy delle trascrizioni, eseguendo il processo direttamente sul dispositivo dell'utente.
  • La funzione di controllo dello zoom della fotocamera permette un controllo preciso durante la registrazione di video o lo scatto di foto.

WhatsApp ha recentemente introdotto una significativa novità nel suo programma Beta attraverso Google Play, aggiornando l’applicazione alla versione 2.24.15.5. Questa nuova funzionalità, che promette di rivoluzionare l’uso dei messaggi vocali, permette la trascrizione delle note vocali. Attualmente, l’opzione è disponibile per un gruppo limitato di tester beta in alcuni Paesi, ma si prevede che verrà estesa a più utenti nelle prossime settimane.

La scoperta arriva grazie agli esperti di WABetaInfo, sempre in prima linea nel rivelare le novità introdotte da Meta nell’app di messaggistica più utilizzata al mondo. La funzione di trascrizione è compatibile solo con l’ultima versione beta per Android, ma alcuni utenti potrebbero avere accesso alla stessa funzionalità installando un aggiornamento precedente o utilizzando un iPhone. Sebbene la funzione sia in fase di test e non disponibile per tutti gli utenti che hanno installato l’aggiornamento, WhatsApp ha chiarito che verrà rilasciata su una base più ampia nelle settimane a venire.

Le lingue supportate per la trascrizione includono inglese, spagnolo, portoghese brasiliano, russo e hindi. Questa funzione permette agli utenti di scaricare pacchetti dati linguistici per abilitare la funzionalità, garantendo al contempo la privacy, poiché le trascrizioni vengono generate direttamente sul dispositivo dell’utente. Nessun altro può ascoltare i messaggi vocali o leggere le trascrizioni. Altre lingue verranno aggiunte in futuro.

La trascrizione delle note vocali non solo migliora l’accessibilità per gli utenti con problemi di udito, ma offre anche una maggiore praticità e fruibilità in ambienti rumorosi, dove ascoltare i messaggi vocali può risultare difficile. Questa caratteristica è particolarmente utile per chi riceve messaggi vocali lunghi, permettendo una rapida lettura invece dell’ascolto integrale del messaggio.

Dettagli Tecnici e Utilizzo della Trascrizione

L’ultima beta di WhatsApp per Android introduce finalmente la tanto attesa trascrizione dei messaggi vocali. Sebbene tra le lingue supportate non ci sia ancora l’italiano, la funzione è disponibile dal 10 luglio 2024. La trascrizione dei messaggi vocali su WhatsApp è una funzione dalle radici lontane. Nel 2022, WhatsApp aveva interrotto lo sviluppo della trascrizione dei messaggi vocali, ma nel 2023 erano emersi dettagli che facevano ben sperare. A marzo 2024, la svolta: la beta per Android numero 2.24.7.8 suggeriva che l’app fosse pronta al rilascio della funzione.

La trascrizione automatica dei messaggi vocali è utile non solo per chi ha problemi di udito, ma anche in tutte quelle situazioni in cui non è possibile ascoltare l’audio o per lunghe note vocali. Consente di leggere le trascrizioni invece di ascoltare l’intero messaggio audio. Inoltre, le trascrizioni supportano la ricerca all’interno di WhatsApp, rendendo più comodo recuperare il contenuto rispetto all’ascolto delle note audio.

Per utilizzare la trascrizione dei messaggi vocali in WhatsApp, è necessario installare la beta numero 2.24.15.5 disponibile sul Play Store. Alcuni utenti hanno la possibilità di abilitare la trascrizione per i messaggi vocali in entrata e in uscita. Per farlo, basta toccare la voce “Inizia” sotto a un messaggio vocale. Si aprirà una finestra dal basso dove scegliere la lingua, e sarà necessario scaricare il pacchetto dedicato. Dopo aver selezionato la lingua, toccare il pulsante in basso che mostra le dimensioni del pacchetto da scaricare. Una volta completato il download, i messaggi vocali verranno convertiti in testo.

Controlli dello Zoom della Fotocamera

L’ultimo aggiornamento di WhatsApp (beta per Android 2.24.15.3), disponibile sul Google Play Store, include una nuova funzione che consente un controllo preciso e intuitivo dello zoom durante la registrazione di video o lo scatto di foto. La nuova funzione introduce un pulsante ad hoc per controllare lo zoom della fotocamera. Tramite questo pulsante, gli utenti possono regolare il livello di zoom, ottenendo un controllo preciso sull’ingrandimento o il rimpicciolimento dell’inquadratura.

Questa novità rende il controllo dello zoom semplice e intuitivo, permettendo agli utenti di essere consapevoli del livello di zoom impostato, evitando di perdere il controllo dell’inquadratura. Per abilitare il pulsante, è necessario eseguire manualmente una volta il gesto di pinch to zoom. Successivamente, il controllo tramite il pulsante dedicato sarà disponibile. In precedenza, gli utenti dovevano tenere il dito sul pulsante della fotocamera e scorrere per modificare il livello di zoom, senza conoscere il livello di zoom corrente. Con la nuova funzione, gli utenti possono vedere il livello di zoom e reimpostarlo toccando il pulsante.

La nuova funzione migliora l’esperienza dell’utente quando scatta foto o registra video. Inoltre, il nuovo pulsante offre un modo stabile e coerente per controllare e reimpostare lo zoom senza movimenti precisi delle dita, rendendo l’app più accessibile e inclusiva. La nuova funzione di controllo dello zoom è disponibile per alcuni beta tester e nei prossimi giorni verrà gradualmente estesa a un numero maggiore di utenti, permettendo a tutti di sperimentare i vantaggi del nuovo controllo dello zoom.

Messaggi Video: Un’Interfaccia Migliorata

Nell’ultima recente beta di WhatsApp, inviare messaggi video è diventato più facile. La possibilità di inviare video da sessanta secondi, introdotta circa un anno fa, ha subito grossi cambiamenti nell’interfaccia. I messaggi video non hanno avuto un grande successo, poiché erano “nascosti” dietro la pressione prolungata del simbolo della videocamera. Con la recente beta, è stato aggiunto un tasto dedicato separato, oltre ai pulsanti per video e foto, nella parte bassa dello schermo, dopo aver cliccato l’icona della macchina fotografica.

Il nuovo input per inviare messaggi video è presente nell’ultima versione beta del software sia per iOS che per Android. Per registrare un messaggio video in WhatsApp, è necessario tenere premuto il pulsante della fotocamera. La nota viene automaticamente condivisa nella chat alla pressione, attivando la modalità di blocco. Questo è comodo e non molto diverso da una nota vocale, ma probabilmente questo doppio passaggio “fluido” ha reso l’esperienza utente “complicata”.

L’aggiunta di un’opzione dedicata, “nascosta” dietro un tap, rende l’interfaccia della fotocamera più leggibile e semplifica l’utilizzo della funzione di note video, aumentando la visibilità. Questo piccolo cambiamento segue la recente possibilità, in beta, di rispondere velocemente a un messaggio video con un altro video messaggio. Nelle ultime settimane, la beta ha visto popolarsi di nuove funzionalità legate all’intelligenza artificiale e personalizzazioni che si spera arrivino presto per tutti gli utenti.

Bullet Executive Summary

In conclusione, WhatsApp continua a innovare e migliorare l’esperienza utente con l’introduzione di nuove funzionalità come la trascrizione dei messaggi vocali, il controllo preciso dello zoom della fotocamera e un’interfaccia migliorata per i messaggi video. Queste novità non solo migliorano l’accessibilità e la praticità dell’app, ma offrono anche un’esperienza utente più intuitiva e inclusiva.

Nozione base di tecnologia: La trascrizione automatica dei messaggi vocali utilizza algoritmi di riconoscimento vocale per convertire l’audio in testo. Questo processo avviene direttamente sul dispositivo dell’utente, garantendo la privacy e la sicurezza dei dati.

Nozione avanzata di tecnologia: Il controllo preciso dello zoom della fotocamera in WhatsApp sfrutta algoritmi di interpolazione avanzati per mantenere la qualità dell’immagine anche a livelli di zoom elevati. Questo permette agli utenti di ottenere scatti e video di alta qualità senza perdere dettagli importanti.

Riflettendo su queste innovazioni, è evidente come la tecnologia continui a evolversi per migliorare la nostra vita quotidiana, rendendo le comunicazioni più accessibili e intuitive. Invitiamo i lettori a considerare come queste nuove funzionalità possano influenzare positivamente la loro esperienza con WhatsApp e a esplorare le potenzialità offerte dalle tecnologie emergenti.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *